telegram 3.6 per macos x

Telegram 3.6 per macOS 10.11+, è finalmente disponibile e porta con se un sacco di novità interessanti, ma anche tanti aggiornamenti e miglioramenti. Come ben sappiamo, il team impegnato nello sviluppo dell’applicazione Telegram e del suo ecosistema, non smette mai di lavorare, anzi se possono sorprendere gli utenti ogni giorno lo fanno.

Ecco che nelle scorse ore è stata rilasciata la versione 3.6 di Telegram per tutti i sistemi operativi macOS X dalla versione 10.11 in poi.

telegram 3.6 per macos x

Telegram 3.6 per macOS

Foto raggruppate

Questa novità l’abbiamo vista e toccata con mano già nella versione mobile di Telegram, infatti questa funzione è stata inserita sia nell’applicazione per Android, sia nelle versioni per iOS e Windows mobile con la versione 4.5.

Sostanzialmente, questa funzione non fa altro che raggruppa i contenuti multimediali in un album quando vengono condivise più foto e video in un colpo solo. Il massimo dei file multimediali raggruppati è di 10, ma possono essere inviati più di 10 contenuti alla volta. Non solo si potrà scegli l’ordine esatto dei media che invii.

Messaggi salvati

Per uniformizare la piattaforma, ecco che anche nella versione desktop per macOS è stata inserità la funzione il proprio cloud personale da oggi in poi, ha una propria voce nel menù delle Impostazioni ed è stato cambiato il nome in Messaggi Salvati. Per accedervi basta andare nell’elenco delle Chat oppure facendo una Ricerca globale.

Pin dei Messaggi nei in Canali

Se sei un amministratore di canale, puoi finalmente aggiungere dei messaggi in alto anche attraverso il client desktop. Ovviamente lo scopo principale di questa funzione è quello di permettervi a far focalizzare l’attenzione degli iscritti su post importanti.

Altre novità presenti in Telegram 3.6 per macOS:

Le novità non riguardano solo le cose che abbiamo già visto e toccato con mano grazie all’applicazione per i sistemi operativi mobile. Quindi ecco che la lista delle novità continua con queste cose:

  • Utilizzare Touch ID per sbloccare l’app.
  • Utilizzare i doppi asterischi all’inizio e alla fine di una parola o di una frase per la formattazione in grassetto.
  • Utilizzare il doppio underscore all’inizio e alla fine di una parola o di una frase per la formattazione in corsivo.
  • Si potranno aggiungi collegamenti con testo personalizzato nei messaggi utilizzando la combinazione di tasti cmd + U o tramite il menu di formattazione.
  • Visualizza più allegati da Instagram o Twitter come album.
  • Da oggi si potrà fare click e trascinare le forme d’onda nel player multimediale o nei messaggi vocali per riavvolgere.
  • Finalmente i collegamenti dei contenuti di iTunes ora si apriranno direttamente in iTunes.
  • Con la nuova versione, chi decide di realizzare un Canale o un Gruppo, direttamente dal proprio desktop con macOS potrà finalmente aggiungere una foto profilo durante la creazione del gruppo o del canale.
  • Nella nuova versione è stato aggiunto nuovo design per tutte le finestre d’avviso.
  • Telegram 3.6 per macOS porta con se anche una drastica riduzione del tempo necessario per sincronizzare tutti i contenuti dopo che si è rimasti inattivo per un periodo prolungato.
  • È stato risolto il bug riguardante ForceReply in bot.
  • A tutto questo vanno aggiunti tutta una serie di correzioni e miglioramenti minori.

Update Post: Novità Telegram 3.6.1 per macOS 10.11+

Conclusione

Insomma Telegram 3.6 per macOS  porta con se questi aggiornamenti e miglioramenti attesi e forse neanche tanto attesi. Ci sarebbe ancora una cosa da sistemare, tipo la possibilità di separare le chat individuali o con gli amici, da quelle con i gruppi, dai bot e dai canali, come segnalato e richiesto da Patryk Rzucidło‏ sul suo profilo Twitter (ricondividete questo tweet e facciamo un pò di tam tam su questa richiesta importante).

Per chi volesse scaricare Telegram 3.6 per macOS oppure leggere il changelog completo oppure per chi volesse vedere lo storico di tutti gli aggiornamenti e i miglioramenti di questo client, può farlo direttamente da qui.

Ci fermiamo qui e lasciamo la parola a voi, quindi lasciateci un commento qui sotto con le vostre impressioni e con le funzioni che secondo voi mancano, ma anche quelle che andrebbero migliorate ancora.

Come al solito, vi aspettiamo sul nostro canale ufficiale su Telegram, ma anche nel supergruppo InsideTelegramLab e nel canale InsiDevCode.

Telegram 3.6 per macOS 10.11+, è finalmente disponibile