come funziona telegram

In un progetto come questo non possiamo non dedicare una guida completa all’uso di Telegram, questo perché voi lettori e amici ci avete chiesto in questi mesi diverse delucidazioni. Quindi mettetevi comodi e andiamo a scoprire insieme che cos’è e come funziona Telegram, in modo rapido e indolore.

Va subito detto che in questa guida pronta all’uso non vi parleremo solo di Telegram come app, ma è pensata in modo tale da portarvi a capire subito come funzionano alcune cose sfruttando dei post dedicati. Si perché lo scopo non è solo quello di elencare funzioni su funzioni, ma anche mostrarvi come questa applicazione non è utile solo per restare in contatto con amici, parenti, colleghi di lavoro, ma anche come strumento per il proprio business.

come funziona Telegram

Come funziona Telegram

Che cos’è Telegram?

Telegram è un’applicazione di messaggistica che può essere utilizzata direttamente attraverso il tuo smartphone o tablet animato da Windows Mobile, iOS e Android, ma anche direttamente attraverso il tuo smartwatch animato da Android Wear e se tutto questo non ti basta, sappi che puoi usare Telegram direttamente sul tuo PC con un client dedicato per il tuo sistema operativo (Windows, Mac OS o GNU/Linux), ma anche attraverso il client web oppure direttamente all’interno del browser Opera.

Insomma non c’è un dispositivo o comunque un sistema che non ti dia la possibilità di utilizzare Telegram attraverso un dispositivo mobile o fisso.

come funziona Telegram

Il tuo username in Telegram

Questa applicazione e il suo ecosistema è utile a comunicare con tutti coloro che hanno il tuo numero di telefono oppure semplicemente il tuo nickname. Si hai capito benissimo, ti basta un nome utente per essere contattato, quindi così come per Twitter, ti basterà indicare ai tuoi amici sui social che ti possono trovare come @nickname (@ErBoss88) oppure attraverso il link dedicato https://t.me/ErBoss88. Va aggiunto anche che puoi usare a-z, 0-9 e l‘underscore. Gli username/nickname sono case-insensitive, ma Telegram li memorizzerà con le maiuscole che preferisci, per esempio per il sistema ErBoss88 e erboss88 sono lo stesso utente. Un’altra cosa molto importate è che l’username dev’essere almeno di cinque caratteri.

A te che leggi questo posto o meglio questa guida vorrei dirti questa cosa: diffida di tutti coloro che dicono che per certi versi Telegram è simile a WhatsApp. Questo perché le due applicazioni hanno una filosofia e un team di sviluppo totalmente diverso.

Non si può dire che le due applicazioni sono per certi versi simili, quando Telegram per Canali di Broadcast intende proprio una chat dove tutti si possono unire e ricevere un messaggio presente all’interno di quella chat e non come un ulteriore messaggio inviato nella chat privata, con le persone selezionate come succede su WhatsApp. Non si può parlare di chat simili, quando Telegram ti permette di impostare una autodistruzione dei messaggi dopo X secondi dal momento della visualizzazione del contenuto, in più dalle chat segrete non si possono estrapolare i contenuti inviati.

Quindi dopo questa piccola anticipazione, direi che è il caso di allacciare le cinture perché da questo momento in poi il razzo che ci porta alla scoperta di Telegram è partito.

Cosa sono i Gruppi e i SuperGruppi in Telegram

I gruppi di Telegram possono avere fino ad un massimo di 250 utenti, superata questa soglia i gruppi di trasformano e in SuperGruppi che possono arrivare fino a 100.000 membri ciascuno e sono strumenti di comunicazione estremamente potenti. Ecco qui alcune delle funzioni chiave che li mettono in evidenza nel mondo della messaggistica:

  • Cronologia unificata
  • Disponibilità su tutte le piattaforme
  • Ricerca Istantanea dei messaggi all’interno della chat
  • Risposte, menzioni e hashtag
  • Notifiche Intelligenti
  • Messaggi Fissati (funzione presente solo nei supergruppi)
  • Strumenti di moderazione
  • Condivisione di file (invia e ricevi file di ogni tipo, fino a 1.5 GB ciascuno)

Qual è la differenza tra gruppi, supergruppi e canali?

Come dicevamo prima i gruppi di Telegram sono ideali per condividere contenuti con gli amici e la famiglia, o collaboratori in piccoli team. Quindi se non si ha una grande esigenze di avere moltissime persone all’intero del proprio gruppo e di risorse extra, puoi creare un gruppo che arrivi fino a 200 membri e per impostazioni predefinita chiunque può invitare nuove persone e cambiare il nome e la foto del gruppo. Però questo non può essere condiviso con altri e mancano alcune funzioni presenti solo all’interno di un SuperGruppo

Quindi ecco che se il tuo gruppo cresce e si espande, puoi aggiornarlo e renderlo un SuperGruppo che diventa un punto molto più centralizzato e molto più completo. Infatti i SuperGruppi possono avere fino a 100.000 membri e hanno una cronologia unificata, i messaggi eliminati scompaiono per tutti, come dicevamo prima si possono fissare dei messaggi in testa alla chat, ci sono dei strumenti per la moderazione e soprattutto si ha la possibilità di rendere in gruppo pubblico, permettendoti di avere anche un link di invito personalizzabile.

Cosa sono i Canali in Telegram

I Canali sono uno strumento per diffondere messaggi pubblici a un ampio pubblico. Infatti, un canale può avere un numero illimitato di membri. Quando scrivi in un canale, il messaggio viene contrassegnato con nome e foto del canale, e non i tuoi. Puoi aggiungere altri amministratori per farti aiutare nel gestire il canale. A differenza dei gruppi, i messaggi eliminati scompaiono per tutti, non solo per te. I nuovi membri possono visualizzare l’intera cronologia del canale quando si uniscono.

Sostanzialmente sono il nuovo sistema di newsletter, che non si bassa più su l’invio di e-mail, ma di messaggi unidirezionali inviati direttamente in un’applicazione.

I canali Telegram hanno un titolo, una descrizione ed un URL di riferimento. Esistono, inoltre, due tipologie di canali: canali pubblici e canali privati.

In cosa sono diversi i canali privati e pubblici?

I canali pubblici hanno un’username (@InsideTelegram o @insidevcode). Chiunque può trovarli usando la ricerca in Telegram e unirsi. I canali privati sono chiusi e gli utenti (membri) devono essere aggiunto dal creatore o avere un link di invito per unirsi, altrimenti non possono essere trovati all’interno della ricerca globale. Ecco questo è un esempio di canale privato, che si può trovare solo cliccando qui e non ricercandolo.

Se vuoi sapere cosa può fare il creatore e l’amministratore di un Canale Telegram?, ti invitiamo di leggere questa guida. Invece se vuoi sapere come iscriverti a canali, gruppi e supergruppi pubblici e privati, ti invitiamo a leggere questa guida.

Non solo, per quello che riguarda i canali, all’interno di questa guida, puoi scoprire come far commentare i post nel canale Telegram. Puoi anche creare un canale Telegram ed alimentarlo automaticamente con un feed RSS, pure in questo caso abbiamo realizzato una guida passo a passo che puoi trovare qui.

Se come questa funzione di Telegram è molto importante ed è quella che potrebbe sostituire la newslettere di un progetto web, abbiamo ben pensato di realizzare una guida che ti spiega come realizzare un canale Telegram di qualità.

Cosa sono le chat segrete in Telegram

Le chat segrete altro non sono che delle chat con un livello di sicurezza maggiore, quindi oltre alla classica criptazione client-to-server, tutti i messaggi nelle chat segrete utilizzano la crittografia end-to-end. Questo significa che solo tu e chi riceve i messaggi li potete leggere e nessuno può decifrarli o intercettarli, neanche gli stessi sviluppatori di Telegram.

I messaggi inviati attraverso le chat segrete non possono essere inoltrati. Inoltre quando elimini dei messaggi nella conversazione, viene ordinato all‘app di eliminarli anche dall’altra parte. In più, quando si prova a fare uno screenshot della chat, dall’altra parte il o i partecipanti alla chat ricevono un messaggio in cui si viene avvisati del tentativo di fare uno screen

Le chat segrete danno la possibilità di impostare una autodistruzione dei messaggi di testo, foto, video e file in un lasso di tempo preimpostato dopo che sono stati letti o aperti dal destinatario. Il messaggio scomparirà sia dal tuo telefono che dal suo.

Tutte le chat segrete su Telegram sono specifiche del dispositivo e non fanno parte del cloud di Telegram. Questo significa che puoi accedere ai messaggi della chat segreta solo dal dispositivo di origine. Sono al sicuro fino a quando il dispositivo è al sicuro nelle tue tasche.

Attualmente le chat segrete sono supportate solo dai client Telegram Stock per dispositivi mobile, mentre se volete utilizzare le chat segrete sul vostro PC dovete utilizzare il client Telegram alternativo Unigram X.

Per un discorso molto più approfondito e dettagliato su questo argomento ti invitiamo e leggere chat segreta in Telegram: che cos’è, come funziona e a cosa serve, che puoi trovare qui.

Telegram offre molte altre cose

Telegram è ha un’interfaccia molto carina ed intuitiva che può essere modificata grazie a dei temi già implementati dagli sviluppatori, temi che possono essere creati da zero da te utente finale oppure utilizzare quelli realizzati da altri e che puoi trovare qui: Android Themes Channel e Desktop Themes Channel. Oltre a questo Telegram da la possibilità di cambiare gli sfondi nelle chat e anche la dimensione del font.

Telegram dispone di un super editor di immagini e di bot che ti permettono di automatizzare il tuo lavoro, ma anche la gestione del tuo canale e gruppo. A questo va aggiunto che l’applicazione ti permette di utilizzare gli hashtag all’interno delle chat normali e segrete, di gruppo o supergruppo e anche nei canali, ma puoi anche inviare la tua posizione in tempo reale.

A tutto questo va aggiunto il fatto che Telegram ti offre la possibilità di implementare/sviluppare un tuo bot (leggi qui, per scoprire che cosa sono i bot). Grazie ai bot e a sistemi sviluppati da terzi, come GoPayBot puoi vendere e ricevere pagamenti attraverso Telegram.

Telegram for Business

Insomma Telegram è uno strumento straordinario perché, oltre a permetterti di stare in contatto con parenti ed amici, ti offre strumenti come Telesco.pe e Telegra.ph, ma anche un cloud dedicato e infinito.

Tra i strumenti che non ho segnalato prima, ma che sicuramente possono tornare utili per il tuo business, troviamo la possibilità di inviare videomessaggi in modo semplice e veloce, fare chiamate VoIP di altissima qualità e sicure senza spendere un soldo.

Se a questi strumenti interni a Telegram vai ad aggiungere uno strumento come PostPick, ecco che automaticamente questa applicazione non è più una semplice app per la messaggistica e che assomiglia per certi versi a WhatsApp, ma bensì un mega strumento per il business.

Non solo Telegram ti da la possibilità di avere il multi-account, cioè gestire più di un profilo direttamente da una sola applicazione. Quindi ecco che puoi utilizzare Telegram con un numero per rispondere in privato ai parenti e amici, mentre con un secondo numero puoi rispondere ai tuoi clienti e colleghi. Ti invitiamo a leggere cosa sono e come possono tornare utili i multi-account nel proprio business.

Conclusione

Insomma in questa guida abbiamo cercato di fare il punto della situazione su quelle che sono le funzioni principali di Telegram, ma sappiamo benissimo che ne esistono anche altre e che sicuramente prossimamente andremo a trattare in modo individuale come abbiamo fatto per altri argomenti già segnalati in questo post. Insomma questo significa che questa guida è in versione beta e che di volta in volta verrà aggiornata con le nuove funzioni trattate passo a passo.

Noi come al solito vi invitiamo a lasciare un commento qui sotto con le vostre impressioni su questa guida e anche su Telegram in generale. Poi nel mentre, se sei interessato a scoprire Telegram e la sua evoluzione, ti invitiamo a leggere la pagina Slide Telegram For Business, in questo modo potrai scoprire come si è evoluto tutto il mondo intorno a Telegram.

Come al solito, vi aspettiamo sul nostro canale ufficiale su Telegram, ma anche nel supergruppo InsideTelegramLab e nel canale InsiDevCode.

Che cos’è e come funziona Telegram: guida all’uso