telegram-passport-telegram-open-network

Finalmente il post su Telegram Passport prende vita e questa volta ci ha messo almeno una settimana abbondante. Si perché è da almeno 7 giorni che in giro per diversi canali russi si parla di questo Telegram Passport.

Insomma si può dire che con l’introduzione di Telegram Passport si può dire che anche la piattaforma Telegram Open Network (TON) basata su blockchain sta prendendo sempre più piede. Non solo con questa scelta, Telegram fa un ulteriore passo nella creazione una piattaforma di successo per centinaia di milioni di persone. Siamo già in 200 milioni di utenti attivi al mese.

telegram-passport-ton

La notizia in se

Stando a quanto riportava qualche giorno fa il portale dei media russi Vedomosti, pare che in realtà Telegram è già da un pò di tempo che aveva iniziato a fare alcuni test con utenti scelti.

Noi avevamo inizialmente provato a capire qualche cosa in più su Telegram Passport, però non avendo delle informazioni certe, ma solo come riporta la stessa Vedomosti solo rumors con fonti vicine a Telegram. Se come di fonti vicine a Telegram a volte ci hanno raccontato cose sbagliate, abbiamo trattato la notizia con le dovute pinze e contro pinze.

Oggi invece ve ne parliamo, non solo perché a quanto pare questo primo servizio di Telegram Open Network (TON) sarà entro un mese, come dicevamo prima i test sono iniziati da qualche settimana e soprattutto nelle scorse ore, nella chat dei colleghi russi Telegram Info Chat sono comparsi alcune screenshot che anticipano l’arrivo di Telegram Passport.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La cosa interessante è gli screen in questione provengono dal sito ufficiale, quindi qualcuno per sbaglio ha reso pubblica la documentazione per questo nuovo servizio marchiato Telegram.

Stando a questi screen, viene confermato anche quello che avevamo visto e capito nei giorni scorsi, cioè che Telegram Passport sarà un servizio beta e che verrà implementato e aggiornato con il tempo.

Che cos’è sto Telegram Passport?

Stando alle prime informazioni e agli screenshot che vi abbiamo mostrato prima, Telegram Passport offrirà presto agli utenti la possibilità di caricare documenti come passaporti, patenti di guida, certificati bancari, bollette e trasferirli immediatamente in modo sicuro ad altre parti.

Il tutto in modo sicuro sfruttando una chiave pubblica che potrà essere ottenuta attraverso il comando /setpublickey nel @BotFather.

Telegram-Passport-Beta

In questo modo solo gli utenti avranno accesso ai dati e ai documenti privati ​​caricati nell’applicazione, che verranno protetti utilizzando un metodo di “autenticazione a due fattori”. Funzione di cui ve ne abbiamo già parlato qui.

Conclusione

Noi per il momento ringraziamo i colleghi russi di Telegram Info, i colleghi e amici di Open Gram Italia – TON ICO Telegegram Bitcoin, ma anche tutte le altre testate giornalistiche che ci hanno dato la possibilità di completare questo articolo che qualche giorno fare era pieno di: i rumors dicono che.

In più si può dire che la piattaforma Telegram Open Network (TON) inizia a prendere sempre più piede, sembra essere una realtà vera e propria e anche se si è leggermente in ritardo sulla tabella di marcia (basta vedere la road map qui sotto), comunque a quanto pare il team impegnato nello sviluppo di TON sta lavorando.

Telegram Open Network-TONForse i problemi avuti in Russia e in Iran hanno portato ad un rallentamento dello sviluppo di questa piattaforma.

Vi invitiamo a seguirci da vicino per scoprire ulteriori dettagli su Telegram Passport, ma anche su tutte le altre novità in casa Telegram, poi come al solito, aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.

Vi aspettiamo sul nostro canale ufficiale su Telegram, ma anche nel supergruppo InsideTelegramLab e nel canale InsiDevCode. Se volete restare sempre informati su tutte le novità su questa piattaforma, non esitate ad iscrivervi al loro canale Telegram.

Telegram Passport: Telegram offrirà agli utenti la possibilità di memorizzare i propri dati personali